Categorie
Approfondimenti

Multi Account Nel Matched Betting

Oggi voglio parlarti del multi-account nel matched betting, un argomento fondamentale per avere successo in questo tipo di attività.

Probabilmente sai già come funziona il business del matched betting; si approfitta dei bonus dei vari bookmaker, combinandoli tra loro, per generare guadagni sicuri con le scommesse sportive. Una gran cosa, specie per chi vuole fare soldi online e da casa.

Il problema è che ad un certo punto i bookmaker, i bonus, le opportunità finiscono. Ti sei già registrato a tutti i servizi e hai fatto tutto quello che potevi per sfruttare le promozioni di benvenuto. Se vuoi andare avanti, l’unica strada possibile è quella di avere più di un singolo account.

Non è così semplice come potresti pensare. Non basta semplicemente cliccare di nuovo su “Crea un account” e lasciare che tutto vada avanti da sé. In questa guida ti spiego esattamente come puoi fare, però, per aggirare l’ostacolo ogni singola volta che si presenta.

Multi-account nel matched betting: è legale?

Immagino che questa sia la tua prima domanda, visto che i bookmaker perdono un sacco di soldi da chi fa matched betting usando più account. Se un singolo “giro di account” può portarti 4-5.000€, pensa quanto potresti fare avendone una dozzina.

Per quanto riguarda la legge, non ci sono normative in merito. Tutto sta all’accordo che avete firmato tu ed il bookmaker, nel momento in cui ti sei iscritto sulla piattaforma e hai cliccato su “Accetto i termini e le condizioni”.

Firma digitale, s’intende.

Fatto sta che probabilmente non lo hai letto, quindi ti riassumo il punto che ci interessa. Il bonus di benvenuto può essere richiesto soltanto una volta per ogni:

  • Nucleo familiare – In una casa, solo una persona può richiedere il bonus
  • Indirizzo IP – l’indirizzo che definisce in modo unico la tua connessione a internet)
  • Intestatario dello strumento di pagamento – la stessa carta non può essere associata a due account che sfruttano entrambi la promozione
  • Indirizzo email
  • Numero di telefono
  • Indirizzo di residenza

Quindi non hai molta scelta. Devi per forza trovare una persona reale, che non abita con te. Lei deve essere d’accordo con te a farti gestire il suo account, in modo che tu possa operare tranquillamente con il matched betting magari dividendo una parte dei profitti in cambio del favore.

Non pensare di inventare un’identità, oppure di chiedere a qualcuno che abita con te. Sprechi tempo, i bookmakers sono molto attenti a proteggere i loro interessi.

Cosa ti occorre

Una volta che hai trovato qualcuno d’accordo con te, disposto ad entrare in questa avventura, dovete raccogliere insieme un po’di materiale.

Di sicuro quella persona ha già un suo indirizzo email, ha già un numero di telefono ed è facilmente disposta a darteli. Ma non basta per rispettare tutti i punti dell’elenco che abbiamo appena fatto. Ecco cosa devi assicurarti di avere.

Documenti

Prima di tutto ti serve un documento con foto, di solito la patente o la carta d’identità. Non hai bisogno di portarti appresso il documento fisico: puoi semplicemente farti inviare la foto del documento fronte e retro, che serve per associare il tuo account al bookmaker.

Sul documento risultano i dati dell’indirizzo di residenza. Ecco perché, se la persona che hai scelto abita con te, il bookmaker se ne accorgerà subito e bloccherà la possibilità di usare il bonus.

Strumento di pagamento

Questa è la nota dolente. La persona che hai trovato deve darti i dati di uno strumento di pagamento, o per lo meno deve associarli al conto su cui tu opererai.

L’intestatario del conto, se vuoi che tutto fili liscio, deve anche essere l’intestatario del metodo di pagamento a cui il conto è associato.

Se vuoi evitare di chiedere i dati di una carta di credito importante, puoi semplicemente fare una prepagata nuova di zecca. Online puoi richiederne una in pochi minuti; sono carte che funzionano sul circuito Visa o Mastercard, accettate da ogni book. Ti vengono spedite direttamente a casa in qualche giorno, niente di più comodo.

Puoi inviare tu stesso dei soldi sulla carta appena creata, così il tuo amico non rischierà nemmeno un euro e si sentirà al sicuro da ogni imprevisto.

VPN

Da ultimo ti serve un VPN. Si tratta di un servizio che maschera il tuo indirizzo IP ed è legale al 100%. Molte persone lo usano semplicemente per poter navigare in serenità su internet, rimanendo più al sicuro e avendo più privacy rispetto alla navigazione normale.

Il bookmaker vedrà un altro indirizzo IP al posto del tuo indirizzo reale, così avrai risolto anche l’ultimo ostacolo per poter operare in multi-account sul matched betting.

Alcuni di questi servizi offrono una prova gratuita, ma comunque i VPN non costano cari. Con 10 euro al mese puoi avere un servizio eccellente, che in cambio ti apre la porta a migliaia di euro con il matched betting.

Se vuoi sfruttare a pieno questo business, tra l’altro, ti ricordo che ho creato il software più completo d’Italia per i professionisti delle scommesse online. Cliccando qui puoi scoprire tutte le sue funzionalità, include quelle per il matched betting.

Altre risorse importanti all’interno del nostro sito web:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *